Ponte di Thaon Revel - La Spezia

LA SPEZIA E DINTORNI

 

La Spezia

Il monumento maggiormente rappresentativo di La Spezia è il Castello di San Giorgio, che da un piccolo rilievo domina il golfo. Sono rilevanti anche i contenuti storici ed artistici del musei. Tra questi: il museo civico Amedeo Lia, il museo del Sigillo, Diocesano, del Castello San Giorgio, CAMeC (Centro Arte Moderna e Contemporanea) ed il tecnico Navale.
Le mattine dal lunedì al sabato in Piazza Cavour, comunemente detta Piazza del Mercato, si tiene il mercato ortofrutticolo, dal martedì al sabato il mercato del pesce. Ogni venerdì in viale Garibaldi ha luogo il “mercatino del venerdì”, con banchetti di vestiario, articoli per la casa ed oggettistica.

 

Sarzana

Grazie alla sua posizione, la città di Sarzana è dalla sua fondazione crocevia di importanti vie di comunicazione tra la Liguria, la Toscana e l’Emilia-Romagna. Sin dall’antichità fu centro agricolo, commerciale e strategico di grande rilievo. Già in età medievale fu importante centro religioso e giuridico. Apprezzabile il suo valore storico e architettonico.

Da visitare il centro cittadino con le sue chiese (in particolare Sant’Andrea e Santa Maria), la Fortezza Firmafede, i negozi e la vita notturna. Fuori dal centro merita una sosta anche il castello di Sarzanello.

Bocca di Magra

Bocca di Magra è un piccolo centro nato come villaggio di pescatori, adagiato sulla riva destra del fiume Magra che sfocia in mare. Il paese è attraversato da acqua salata e dolce contemporaneamente. Le sue risorse sono rappresentate dalle attività tradizionali della pesca, dal turismo, nonché dalla presenza di diversi porticcioli per la nautica da diporto. Comodi servizi di motobarche consentono di raggiungere le vicine piccole insenature e spiaggette nascoste: Punta Bianca con i suoi scogli bianchi e Punta Corvo.

In paese si trova anche un piccolissimo sito archeologico: una villa romana dove si può osservare l’antico sistema di riscaldamento dell’abitazione.

 

Luni

Luni era un’antica città romana, fondata dai Romani nel 177 a.C. Oggi restano soltanto le rovine di quella che fu una potente città marittima. Il toponimo Luni si deve forse a una dea primitiva italica o alla forma a luna del porto cittadino. Tra i resti è apprezzabile ciò che resta dell’anfiteatro.

La città di Luni dà nome alla Lunigiana, zona dove sono state ritrovate le Statue Stele. Sono monumenti in pietra di tipo antropomorfo, che rientrano nel fenomeno del megalitismo, comune alle popolazioni pre-protostoriche dell’Europa a partire dal III millennio a.C.

 

Montemarcello Magra

Il suo territorio fa parte del Parco Naturale Regionale di Montemarcello-Magra e il paese è compreso nel circuito dei Borghi più belli d’Italia. Ricco per la biodiversità, il parco vanta al proprio interno un orto botanico rinomato. Durante l’estate è possibile fare visite guidate in barca.

Il parco può essere attraversato a piedi attraverso sentieri, in mountain bike, in battello, a cavallo. Attività di birdwatching e canyoning sono diffuse nella zona.

Lerici, San Terenzo e Tellaro

Lerici con San Terenzo si affaccia sul Golfo dei Poeti. La frazione di Tellaro è uno dei borghi più belli d’Italia. Per molti anni, Lerici ha ospitato Lord Byron, Mary Shelley e Percy Bysshe Shelley. È tra borghi marinari più famosi della Liguria e del nord dell’Italia ed è infatti meta di moltissimi turisti durante tutto l’arco dell’anno.

 

Val di Vara, Valle del biologico

I piccoli borghi arroccati sulle alture boscose, le pievi e i santuari sono la caratteristica principale della valle. La natura è rigogliosa, con ampi prati, boschi, sorgenti e corsi d’acqua.
Molti comuni della Val di Vara vantano una struttura rotonda medievale, caratterizzata da viuzze e abitazioni multicolore, raccolte attorno al centro storico. Per questo motivo è detta valle dei borghi rotondi. In particolare Varese Ligure è perfettamente rotonda.

I pascoli verdi e incontaminati sono la sua caratteristica, che le ha permesso di diventare la Valle del Biologico: ortaggi, carni, formaggi, frutta. L’agricoltura in Val di Vara è favorita dalla particolare genuinità della sua terra. Particolarmente famosi sono i formaggi biologici della Val di Vara.

A Brugnato è presente l’outlet Shopinn con un’area ristorativa esclusivamente a kilometro zero, dove potrete trovare un’ampia scelta di prodotti biologici del territorio.

Nella valle è sviluppato il turismo natura: rafting sul fiume Vara, trekking e trekking a cavallo.

A Tavarone è presente un parco avventurawww.parcoavventuravaldivara.it

 

Cinque Terre

Cinque paesini arroccati su pietra, tutelati dall’UNESCO. I versanti scoscesi coltivati a vite per mezzo di faticosi impianti di terrazzamenti sono testimonianza della laboriosità dell’uomo sul territorio. Il suggestivo tipo di costa a strapiombo sul mare con minuscole insenature e spiaggette tra gli scogli, con fondali profondi, fanno di questo territorio un’opera d’arte della natura.

Il miglior modo per godere  le Cinque Terre è a piedi, dopo averle raggiunte in treno o in battello. Le Cinque Terre sono attraversate da una fitta maglia di sentieri che congiunge un paese all’altro e pertanto può essere percorso  anche a tratti singoli. C’è un percorso costiero  e uno più impegnativo sul crinale verso i santuari. http://www.cinqueterre.it/

 

Bonassola

Famosa località balneare, circondata da ampie colline coltivate in terrazzamenti a ulivi e viti. Paese caratteristico del levante ligure.

 

Portovenere

Patrimonio UNESCO dell’umanità Portovenere è una tappa fondamentale da visitare, sia per fare un bagno al mare, sia per una passeggiata romantica. Principale festività: 17 agosto Madonna bianca.

È possibile raggiungere il paese in auto, bus, via mare o percorrendo i sentieri sull’alta costa oppure immergersi e fotografare la biodiversità del fondale di Portovenere e dell’antistante isola Palmaria.

i Portovenere è presente un sito di arrampicata: il Muzzerone, meta di arrampicatori provenienti da tutta Europa.

 

Isola Palmaria

Di fronte a Portovenere si può scorgere l’Isola Palmaria. L’unica isola abitata della Liguria da una decina di famiglie, è caratterizzata da peculiarità naturali e paesaggistiche. L’isola Palmaria è inserita nel Parco Naturale Regionale di Portovenere.

E’ possibile trascorrere una bella giornata al mare oppure percorrere i suoi sentieri.

 

E' possibile trovare casa un po' ovunque per un tempo determinato, perché il mondo ha infinite case da offrirci. Le frontiere sono un escamotage umano, ma il nostro pianeta è grande e ininterrotto e "valicare" i suoi confini è semplice e bellissimo.